10 consigli per restare in salute

10 consigli per restare in salute

Dopo un piccolo inconveniente con la sua salute, il co-editor Martyn Sibley ci da alcuni consigli su come evitare peggioramenti e su come mantenersi in salute e felici.

Da quando ho acquisito consapevolezza della mia disabilità – ho l’Atrofia Muscolare Spinale (SMA) – ho capito che i messaggi inviati dal mio cervello non arrivano a tutti i miei muscoli. Io percepisco tutto, ma semplicemente non sono in grado di muovere tutti i miei muscoli o una parte di essi.

Ho sempre saputo che non è degenerativa, e che quindi non può limitare la vita. Ma nonostante si trattasse di qualcosa che andava al di là del mio sapere, decisi di darci dentro col vivere la vita.

Contemporaneamente a tutte le meravigliose avventure che ho vissuto recentemente, ho scoperto che la mia forza e la mia vitalità erano un po’ diminuite. Questo mi ha motivato a leggere e documentarmi di più sulla SMA e a ri-equilibrare il mio stile di vita; inoltre ho imparato ad ascoltare e interpretare i messaggi che il corpo mi invia. Ho dovuto anche impegnarmi a non dare di matto o buttarmi giù di morale.

Qui di seguito ci sono alcune utili lezioni che ho imparato negli ultimi 12 mesi, sono sul prendermi cura della mia salute e del mio benessere. Credo che possano essere applicate alla vita di ciascun individuo, indistintamente dal fatto che sia disabile oppure no.

1) Nella vita ho sempre cercato di lavorare sui miei 4 pilastri della salute, ovvero sull’aspetto fisico, mentale, emotivo e spirituale della vita. Ho imparato a gestire questi 4 pilastri dal libro “Scegli Te Stesso” (Choose Yourself) di James Altucher.

2) Il nostro corpo è davvero il nostro tempio. E ora mi sto mangiando le mani per l’abuso che ne ho fatto durante i miei 20 anni. Quindi sto cercando di impegnarmi a mangiare meglio, a dormire meglio e a fare molti esercizi fisici.

3) “Il cibo è la tua medicina“, disse una volta Ippocrate. Sinceramente la mia dieta non è mai stata molto equilibrata. Ma capendo che il mio corpo ha bisogno di proteine a causa della SMA, e di vitamine e minerali come chiunque, ho migliorato la mia alimentazione e sto anche assumendo integratori.

4) Uno di questi, che ho iniziato a prendere un paio di anni fa, è il “Toda Heart of Gold“. E’ stato fantastico nell’attivare i miei enzimi, pulire le mie arterie e ad aiutare circolazione e sistema immunitario a lavorare meglio. Oltre a questo integratore, prendo anche Omega 3, vitamina C e Glucosamine.

5) Relativamente agli esercizi, sto aspettando di venire chiamato nuovamente a fare fisioterapia per muovere i muscoli e stirare i miei rigidi legamenti. Solo che questo servizio si è fermato quando ho compiuto 18 anni! Per ora partecipo a una classe di Tai Chi per il recupero della salute. Infine faccio nuoto nella mia piscina locale una volta a settimana.

6) Per mantenere forti i muscoli della mia mente e creare nuove idee per il mio lavoro e la mia vita, cerco di leggere sempre di più. Inoltre parlo con interessanti esperti provenienti da tutte le parti del mondo.

7) Per il mio stato emotivo ho risolto (o al massimo compreso) ogni problema. Ho ridotto le influenze negative e superflue che mi circondavano, e perlomeno mi assicuro che le cose che non posso controllare non controllino i miei pensieri.

Recentemente mi sono svegliato non riuscendo più a stare seduto correttamente!

Ho chiamato immediatamente i miei amici, la nostra community di persone disabili e esperti professionisti. Ho fatto un piano, trovato una soluzione immediata e lavorato per cercarne una che andasse bene per il lungo periodo.

In quel momento, ho avuto paura che sarei potuto morire giovane a causa della SMA, avendo avuto una complicazione così improvvisa. Ho contattato poi “SMA support UK” e il professor Kevin Talbot. Senza darmi risposte definitive, mi hanno aiutato, e continuano a farlo tutt’ora, a mantenere un atteggiamento positivo e ad avere di nuovo il controllo sul mio corpo. A quanto pare, con la gestione respiratoria e posturale, dovrò vivere più a lungo del previsto!

8) La parola “spiritualità” sortisce tante diverse reazioni. Per me significa vivere qui ed ora, vivere il momento. Abbiamo tutti la tendenza a guardare indietro con rimpianto, e alle situazioni sconosciute del futuro con paura.

Per questi motivi sto provando a praticare Mindfulness. Questo tipo di meditazione è in grado di fornire gli strumenti per comprendere e apprezzare ciò che ci sta accadendo ora. Guardando, ascoltando, annusando, toccando e assaggiando il momento, possiamo sentirci meravigliosamente bene. E’ anche molto utile per capire le cose belle che abbiamo attorno, come capire l’importanza di avere persone che ci stanno vicino. Ci sono tantissimi libri e risorse online che parlano di questa pratica, se siete interessati e volete approfondire.

9) Una volta che siamo più consapevoli di noi stessi, tutto il resto arriva più facilmente. Per esempio, lottare per l’assistenza sanitaria, le carrozzine, le case accessibili, i trasporti accessibili\macchine adattate, il lavoro e così via.

10) Un problema che deriva dal focalizzarsi costantemente su noi stessi è diventare egoisti e mentalmente chiusi. La vita è una questione di equilibrio. Mentre esorto le persone a capire le loro difficoltà (sia interiori che esteriori), queste ultime non dovrebbero essere sempre così seriose!

Per favore, divertitevi! Sviluppate nuove competenze, provate nuovi hobby e aiutate le altre persone se hanno bisogno. Tutto ciò è importante sia per la nostra felicità che per la nostra realizzazione. Vi prego di comprendere che questa è solo la mia esperienza maturata in un anno di difficoltà, lotta e esplorazione, ma spero che in qualche modo vi possa essere d’aiuto. Mi piacerebbe che condivideste con me i vostri pensieri e le vostre esperienze. Vi va?

Martyn Sibley

Ti è piaciuto questo articolo? Perchè non lo leggi anche il lingua originale? 😉

Hai visto un articolo particolarmente interessante, ma non è tradotto? Contattami a elena@disabilityhorizons.com e cercherò di farlo al più presto.

Restiamo in contatto! Puoi scriverci su Facebook, twittarci su @DHorizons, mandarci una mail a elena@disabilityhorizons.com oppure lascia un commento qui sotto.

You might also like

Sessualità & Relazioni 0 Comments

“Undressing Disability”: la disabilità messa a nudo in una campagna per celebrare la bellezza di ogni corpo

Enhance the UK è una piccola organizzazione volta a garantire la presenza di eguali opportunità per persone con disabilità e affette da menomazioni sensoriali, impegnata nella sensibilizzazione della tematica della

Divertimento 0 Comments

Disabilità ed intrattenimento: il mondo accessibile dei videogiochi

L’accanito giocatore Vivek, che ha la Distrofia Muscolare di Duchenne, condivide i suoi pensieri sull’accessibilità del mondo dei videogiochi, tra cui ciò che le aziende di giochi hanno bisogno di

Stile di vita 0 Comments

Fai bei sogni

DH Italia inaugura il primo di (speriamo) una lunga serie di articoli originali. Cominciamo con un testo di grande impatto emotivo, più che un semplice articolo, di Ilaria. Ilaria è