Dritte per viaggiare con una disabilità

Dritte per viaggiare con una disabilità

http://evolveagency.com/tag/studio/ Se hai una disabilità, viaggiare non è quasi mai semplice. Per questo abbiamo coinvolto Carrie-Ann Lightley di Tourism for All, che ci porta una serie di articoli per aiutarti a viaggiare in modo più semplice e per rendere il tuo viaggio più accessibile. Questo mese ci dona i suoi migliori consigli per viaggiare in modo efficace.

http://huertodelcura.com/fr/tag/relax/ #DHgurus

Carrie-Ann - DHGurusSono una persona in carrozzina che ama viaggiare, quindi lavorare per Tourism for All (TFA) è il lavoro dei miei sogni. Fare una pausa o una vacanza, o un semplice viaggio in giornata è importante per le nostre vite, ci da qualcosa per cui essere entusiasti, del tempo da passare con le nostre famiglie, un’avventura da vivere, o magari solo del tempo per noi stessi, per riprenderci e per creare memorie di momenti felici. Nel passato, c’erano molti ostacoli che non hanno permesso ad alcuni di noi di essere turisti – persone disabili, persone anziane, gli accompagnatori di ragazzi giovani, di disabili o di parenti anziani.

Quindi ora condivido con voi i miei consigli per aiutarvi a organizzare il vostro viaggio accessibile! Quando cerchi un alloggio accessibile, controlla che la proprietà sia catalogata come tale e cerca di ottenere una dichiarazione in merito, se possibile. Chiedi alla reception dell’albergo, o a chi ti ospita, informazioni sui posti accessibili del luogo da poter visitare. Se nei dintorni c’è un ristorante, assicurati di potervi entrare e che ti possano fornire il menù in un formato idoneo.

Controlla che il locale abbia servizi igienici accessibili. Quando visiti un museo, una chiesa, un castello ecc… verifica se sono previste agevolazioni per una persona disabile e il suo accompagnatore, di solito nella maggior parte dei posti l’accompagnatore entra gratuitamente.

La “Disabled Persons Railcard” permette a te e un tuo accompagnatore di ottenere uno sconto pari a 1\3 della tariffa ferroviaria applicata ed è valida in tutta la Gran Bretagna. Quando viaggi in treno, prenota l’assistenza almeno 24 ore prima della tua partenza, così ti potranno aiutare ad entrare nella carrozza e a sistemare le tue valige. Se viaggi in macchina, verifica che ci siano parcheggi riservati ai disabili. Dopo l’introduzione dell’unico contrassegno per disabili europei (Blue Badge), il Regno Unito ha preso accordi con gli Stati membri dell’UE, in base ai quali i possessori del Badge possono parcheggiare nei parcheggi riservati esponendolo sul cruscotto dell’auto.

Domande da fare quando si viaggia in aereo:

  • La vostra compagnia aerea può trasportare la mia carrozzina? (questa domanda è importante soprattutto per le carrozzine elettriche)
  • C’è una sedia a rotelle a bordo?
  • C’è l’assistenza nell’aeroporto di partenza e in quello di arrivo?
  • Se l’autobus che porta dall’aeroporto alla destinazione non è accessibile, c’è qualche alternativa come un servizio taxi accessibile?
  • Se dovessi aver bisogno di portare l’ossigeno durante il volo, è gratis?
  • Porta sempre con te dei farmaci in più nel caso in cui si verifichino ritardi nell’aeroporto.
  • Le medicine essenziali che ti servono durante il viaggio devono essere controllate dalla security. Devono essere tenute in buste di plastica trasparenti, o in bottiglie dalla capacità inferiore a 100ml, si tenga però presente che questi accorgimenti possono essere soggetti a modifiche o alterazioni. Per i medicinali con più di 100ml, hai bisogno di una certificazione del medico e devono comunque prima essere approvati dalla compagnia aerea. Questo vale dalle medicine per la tosse, all’insulina. Può anche accadere che venga richiesto dalla sicurezza di verificare i farmaci, il che può comportare che questi ultimi vengano assaggiati o testati sulla pelle.

La maggior parte delle politiche di assicurazione delle compagnie di viaggi non coprono chi ha condizioni mediche pre-esistenti. Tuttavia ci sono assicurazioni che lo fanno, sono elencate nel sito di TFA. Coloro che non hanno accesso a internet, possono telefonarci per richiedere una brochure che sarà spedita loro per posta.

Cerca bar e ristoranti del luogo prima di metterti in viaggio, in modo che tu possa essere sicuro della loro accessibilità – dopodiché tutto ciò di cui dovrai preoccuparti è di divertirti! Se hai bisogno di qualche ausilio specifico che ti dia la possibilità di rendere più piacevole il tuo soggiorno, come ad esempio una sedia per la doccia, controlla che nel tuo alloggio ne sia provvisto o possa fornirtelo. Se così non fosse, TFA può noleggiare qualsiasi attrezzatura che ti sia utile per una maggiore mobilità nella tua vacanza; possiamo spedirla direttamente alla tua destinazione che sia in Gran Bretagna o in altri luoghi. Noleggiamo sedie a rotelle, montacarichi, scooter elettrici, sollevatori per il bagno, sedie da doccia, deambulatori, standing, letti e molti altri ausili.

click here Carrie-Ann Lightley, Information Service Manager per Tourism for All

Ti è piaciuto questo articolo? Perchè non lo leggi anche il lingua originale? 😉

Hai visto un articolo particolarmente interessante, ma non è tradotto? Contattami a elena@disabilityhorizons.com e cercherò di farlo al più presto.

Restiamo in contatto! Puoi scriverci su Facebook, twittarci su @DHorizons, mandarci una mail a elena@disabilityhorizons.com oppure lascia un commento qui sotto.

You might also like

Viaggi 0 Comments

Un’avventura africana

Sono le 6.30 di mattina del 25 Ottobre 2011, sto guardando fuori al finestrino della nostra macchina, con gli occhi fissi scruto un albero apparentemente anonimo… Comunque, la creatura che

Viaggi 0 Comments

Benvenuti nella città magica: Miami in carrozzina

A Lorinda Gonzalez è stata diagnosticata l’Atrofia Muscolare Spinale all’età di tre anni e utilizza una carrozzina elettrica per muoversi da quando ne ha nove. Lorinda ha conseguito una laurea

Viaggi 0 Comments

Annunciamo: La Settimana dell’Accessibilità in Viaggio + 5 consigli utili per progettare la vacanza più accessibile di tutta la tua vita vita

Benvenuto a “La Settimana dell’Accessibilità in Viaggio”, una campagna di sensibilizzazione annuale per contribuire all’apertura di una discussione sulle difficoltà dell’accessibilità in viaggio. Con l’utilizzo di divertenti ed educativi video,