I migliori consigli per restare in forma se sei disabile

I migliori consigli per restare in forma se sei disabile

Vorresti rimetterti in forma, ma pensi che assumere un personal trainer non sia possibile a causa della tua disabilità? Parliamone con Dom Thorpe, un personal trainer specializzato ad aiutare persone con tanti tipi di disabilità a mettersi in forma. Continua a leggere per scoprire come anche tu puoi trovare la linea.

Per favore, puoi dirci qualcosa su te stesso e la tua compagnia ai lettori di DH?

Dom-Thorpe-photoSono Dom Thorpe, il manager di DT Training. 10 anni fa gestivo una palestra, ma presto mi accorsi che stare in ufficio seduto dietro a una scrivania tutto il giorno non mi entusiasmava, quindi ho capito che avrei voluto ricoprire un ruolo che mi permettesse di stare a contatto diretto con i clienti. Così, ho deciso di avviare la mia prima compagnia di personal training, DT Training, proprio come ho visto fare a un mio collega, che ora ha 20 personal trainer alla sua dipendenza. Ho pensato che se lui poteva farlo, allora anche io avrei potuto.

Ho scelto di specializzarmi nell’allenare persone con disabilità. A quel tempo mia mamma aveva la Sclerosi Multipla e ho potuto vedere con i miei occhi quanto l’esercizio fisico le giovasse.

Quindi ti sei specializzato nell’allenare persone con disabilità, puoi dirci di più?

Ho studiato le varie qualificazioni specifiche che sono richieste per fare training con chi ha disabilità (non ce ne sono molte) e ho trovato un paio di corsi che mi hanno insegnato ad usare le mie conoscenze nel campo del fitness e ad adattarle a persone con diversi tipi di disabilità.

Il primo corso l’ho fatto con la YMCA ed era chiamato “Level 3 Exercise for Training with Disabilities”. Il secondo era presso la Fondazione Wright ed era chiamato “Exercise Referral”. Quest’ultimo era maggiormente rivolto a coloro ai quali era stato consigliato di venire qui per fare esercizio dal proprio dottore. Qui ho imparato gli effetti che i vari farmaci hanno sull’abilità delle persone di svolgere esercizio fisico, inoltre mi è stato insegnato cosa fare e cosa non fare quando si lavora con persone che assumono specifici medicinali.

Ma forse il corso più importante è stato un corso in casa, chiamato “Welcoming People with Disabilities”, che mirava a insegnare come approcciarsi al meglio per far sentire le persone con disabilità benvenute e per evitare che si alienassero.

Dom-Thorpe-trainingCosa devi tenere in considerazione quando alleni qualcuno con una disabilità?

Quando alleni qualcuno con una disabilità devi davvero pensare fuori dagli schemi. Puoi applicare gli stessi principi del fitness, ma non puoi proporre semplicemente i soliti esercizi. Un esempio ovvio è che non puoi dire a una persona sulla sedia a rotelle di andare a correre, molte persone pensano che questo sia l’unico esercizio cardiovascolare esistente. In questi casi, sta tutto nel capire come alzare il battito cardiaco senza usare le gambe. Spesso un semplice circuito di addominali e esercizi della parte superiore del corpo può dare gli stessi risultati.

A volte basta fare un passo indietro e lavorare su semplici movimenti, come passare dalla posizione eretta a stare seduti. Per chi ha la parte inferiore del corpo debole è un gran bell’esercizio, e quando è fatto nelle giuste quantità lavora sia sull’aspetto cardiovascolare che sulla forza.

In molti casi, far fare fitness consiste semplicemente nel far vedere alle persone che loro POSSONO fare esercizi a dispetto della loro disabilità. La prima cosa che faccio quando incontro qualcuno è focalizzarmi su cosa PUO’ fare, non su cosa non può fare.

Che consiglio puoi dare a una persona disabile che vuole essere sana e in forma, ma non sa da dove iniziare?

Dom Thorpe - Toning-at-HomePer una persona disabile che desidera di mettersi in forma e rimanere sana, la cosa più importante da ricordare è che c’è sempre qualcosa che puoi fare. Che si tratti di fare esercizio fisico o di iniziare una dieta e cambiare stile di vita. Hai solo bisogno di seguire i principi base del fitness e dei modi per stare in salute e adattarli alla tua realtà.

E se proprio sei bloccato, cerca un corso per persone con condizioni simili alla tua, o trova un personal trainer qualificato vicino a te.

Quali sono i tuoi migliori esercizi per persone disabili?

1) Cardio non vuole dire solo corsa! Tutto ciò che aumenta il tuo battito cardiaco è un esercizio cardiovascolare. Può essere fatto con i pesi, le braccia, gli addominali, le gambe o una combinazione di questi. Bisogna solo essere costanti. Più alto è il tuo battito, più calorie brucerai.

2) Durante il tempo dell’allenamento, focalizzati al 50% su esercizi di forza e al 50% su esercizi cardio. Spesso le persone tendono a focalizzarsi solo su uno di questi esercizi. Invece trarrai maggior giovamento facendo sia esercizi di forza che cardio. L’esercizio cardiovascolare ti tiene vivo e in salute, limitando il rischio di malattie cardiovascolari. Allenare la forza ti mantiene forte, aiuta a prevenire l’aumento di peso e stimola il sistema immunitario.

3) Ricorda le leggi fondamentali, che sono le stesse regole per la salute e la forma fisica sia che siano applicato alle persone disabili che non. Queste sono:

a] Per perdere peso, brucia più calorie di quante ne introduci mangiando, viceversa per prendere peso.

b] Per aumentare la forza solleva un peso maggiore di quello che sei abituato a sollevare.

c] Per la resistenza svolgere un’attività per più a lungo di quanto si è abituati a fare.

d] In ogni caso, devi progredire. Fare le stesse cose ripetutamente non ti farà migliorare la forma fisica. Allenati per più tempo, solleva più peso, muoviti più velocemente, allenati più frequentemente.

Dato che la maggior parte dei miei clienti ha difficoltà a stare in piedi o ad usare la parte inferiore del corpo, ho creato un catalogo di esercizi che possono essere fatti anche senza dover stare in piedi. Falli in sequenza, con una piccola o proprio senza pausa, e avrai fatto un bell’allenamento che ti farà incrementare sia la forza che la parte cardiovascolare. Qui di seguito un esempio di un paio dei miei video:

Quali sono i tuoi 5 migliori suggerimenti per rimanere in forma e in salute?

Fai una dieta equilibrata! Se hai un eccesso di massa grassa è perchè stai mangiando\bevendo più di quanto il tuo corpo necessiti o di quanto hai fatto nel passato. La dieta è per il controllo del peso, l’esercizio è per la forma fisica.

1) Programma regolari sessioni di esercizi nella tua agenda. E’ più probabile riuscire ad essere costanti in questo modo.

2) Fai un allenamento vario. Pesi e forza dovrebbero occupare almeno tanto tempo (se non di più) degli esercizi di cardio.

3) Siate costanti. L’esercizio fisico è uno stile di vita. Non è qualcosa che puoi fare saltuariamente o solo quando ti senti fuori forma.

4) Trova qualcuno che ti alleni. Che sia un amico, un familiare, un collega di lavoro o un personal trainer. E’ più probabile che tu raggiunga i tuoi obiettivi se hai un compagno.

Se qualcuno volesse iscriversi per usare i tuoi servizi, come può farlo?

Se qualcuno volesse mettersi in contatto con me per allenarsi, basta che mi contatti via email (dom@dt-training.co.uk) o telefono 0044 (0)7972 672 379 e possiamo cercare di organizzare una prova gratuita di allenamento per scoprire cosa possiamo fare per aiutarti a raggiungere i tuoi obiettivi.

Puoi visitare il canale YouTube di Dom per vedere tutti i suoi video.

Zubee

Ti è piaciuto questo articolo? Perchè non lo leggi anche il lingua originale? 😉

Hai visto un articolo particolarmente interessante, ma non è tradotto? Contattami a elena@disabilityhorizons.com e cercherò di farlo al più presto.

Restiamo in contatto! Puoi scriverci su Facebook, twittarci su @DHorizons, mandarci una mail a elena@disabilityhorizons.com oppure lascia un commento qui sotto.

You might also like

Adaptive Adventures: sciare con una disabilità

Ryan Nell, che vive con una paralisi cerebrale e si muove con una carrozzina elettrica, ci racconta la sua esperienza con lo sci grazie ad Adaptive Adventures, un’organizzazione no-profit che

AutismAbility: come un progetto con i tappeti elastici può aiutare persone con autismo

AutismAbility è un progetto finanziato dalla fondazione sportiva nazionale inglese, che coinvolge adulti affetti da autismo a partecipare a corsi di ginnastica e di salti sul tappeto elastico. Alex Hardy

Stile di vita 0 Comments

Sky high and in control: pilotare senza braccia

Jessica Cox detiene il Guinness World Record per essere la prima persona senza braccia nella storia dell’aviazione ad ottenere il brevetto di pilota. Lei considera la sua disabilità come una