Disabilità ed indipendenza: creare un bagno accessibile

Disabilità ed indipendenza: creare un bagno accessibile

Frances Lackie, editrice di Indipendent Living, esamina l’evoluzione della tecnologia nei bagni e nei servizi igienici che vi consente di rendere il vostro bagno completamente accessibile e vi darà indipendenza.

Probabilmente non sarete molto sorpresi di scoprire che quello del bagno è la forma di adattamento della casa più comune. Potrebbe essere la stanza più piccola, ma certamente può fornire alcuni dei più grandi ostacoli per l’indipendenza e la dignità. Si tratta di una scommessa facile se avete problemi di mobilità, destrezza e flessibilità che rendono le attività quotidiane una sfida, e poi un bagno britannico standard è destinato a dare problemi.

Fortunatamente accessibilità e stile sono facilmente disponibili grazie al nuovo design per i bagni. Ciò ha reso le docce a pavimento e le docce per sedie a rotelle una soluzione presente in ogni showroom sanitari che si rispetti. Ma questa non è tutta la storia – ci sono molti altri prodotti da considerare nella sfida per un bagno perfettamente personalizzato.

Eleganti supporti per maniglie

1.GripSure-Grab-RailsSe siete in grado di camminare ma avete bisogno di alcuni supporti per muovervi in sicurezza, la gamma di maniglie tra cui scegliere è aumentata. Non è più il caso di dire “Puoi avere qualsiasi colore ti piaccia, a patto che sia bianco”, parafrasando Henry Ford. La scelta ora comprende la verniciatura a polvere in vivaci tonalità primarie per acciaio lucido o cromato, alluminio opaco elegantemente anodizzato o maniglie in plastica calde al tatto.

Queste maniglie GripSure di Manage at Home (vedere immagine) hanno una forma ellittica ed eleganti strisce grigie che le rendono facili da afferrare e meno scivolose quando sono bagnate. Anche la forma si è evoluta con maniglie ondulate che uniscono il design ad un prodotto funzionale.

Per quanto riguarda lo sviluppo in materia di supporti flessibili, Pressalit Care costruisce i suoi bagni sulla base di guide orizzontali e verticali consentendo agli elementi di essere spostati e regolati in altezza così come richiesto. Quindi, se le vostre esigenze cambiano, il vostro bagno può cambiare con voi.

Lavandini pratici ed eleganti

Ci sono alcune opzioni interessanti per ciò che riguarda i lavandini accessibili, in particolare la gamma Matrix della Pressalit Care di cui Curve è la più recente. Questo lavabo ha un design elegante che incorpora i bordi laterali delicatamente sagomati,larghi in modo che si possano appoggiare i gomiti comodamente per avere maggiore stabilità e supporto.

3.Matrix-Curve-BasinIl bordo anteriore curvo serve sia agli utenti in piedi che a quelli seduti i quali possono avvicinarsi abbastanza al lavabo da aprire il rubinetto, mentre il piatto poco profondo offre un ampio spazio sottostante per gli utilizzatori di sedia a rotelle. I bordi rialzati lungo la parte posteriore e ai lati del lavabo evitano che l’acqua fuoriesca e cada sul pavimento rendendolo umido e scivoloso. Vi è anche un lavandino ad angolo full-size con maniglia per aggrapparsi integrata che aiuta a passare dalla posizione seduta a quella in piedi.

Se avete bisogno di regolare l’altezza di un lavandino, magari destinato a utenti sia in piedi che seduti, allora sia Astor Bannerman che la Pressalit Care hanno delle belle soluzioni. Si può decidere per una regolazione dell’altezza manuale o motorizzata: la prima è più economica, l’altra più facile da gestire e probabilmente più utile se l’altezza deve essere modificata frequentemente.

Inutile dire che ci sono bei rubinetti da scegliere per i lavandini con diversi controlli, a seconda delle necessità: leve facili da spostare, sistema touch per accendere e spegnere o sistemi ad infrarossi che rispondono al movimento delle mani.

Che ne dite di una doccia elegante ed accessibile?

4.App-with-iCareLa AKW ha messo sul mercato con una doccia elettrica che si può controllare con il proprio telefono, probabilmente qualcosa che non avete mai pensato di fare prima! La doccia iCare ha tante funzioni per l’accessibilità, come i controlli a pulsante che sono facili da usare con una mobilità ridotta. Ha anche indicatori acustici/LED luminosi a vantaggio degli utenti con disabilità sensoriali. In dotazione c’è un telecomando senza fili Bluetooth®, il che significa che è possibile controllare dall’esterno la zona della doccia: accenderla o spegnerla, impostare il flusso dell’acqua e portarlo alla giusta temperatura dall’altra parte della stanza o addirittura comodamente dal vostro letto. Il telecomando è dotato di simboli in rilievo e l’involucro è completamente resistente all’acqua e facile da afferrare.

I possessori di iPhone possono dimenticarsi il telecomando e accenderlo dall’ app gratuita iShower. Sincronizzatelo con la sveglia per avere un passaggio graduale dal risveglio alla doccia- potete ricevere un avviso quando l’acqua ha raggiunto la temperatura desiderata …

Vasca da bagno o doccia?

5.Walk-in-bath-showerÈ il dibattito sul bagno che non finisce mai con appassionati da entrambe le parti. Per alcune persone la doccia è igienica, efficiente ed un gran bel modo per svegliarsi. Dall’altra parte ci sono coloro che mettono al primo posto il rilassante rituale di immergersi nell’acqua calda- che è di sicuro terapeutico. In un mondo ideale diremmo “Perché non averle entrambe?”. Ma la considerazione dello spazio e dell’accessibilità spesso vi spingono in una direzione: verso la doccia. La classica soluzione salva spazio della doccia, invece della vasca da bagno, non funziona se non potete fisicamente entrare e uscire dalla cabina.

Tuttavia oggi è possibile trovare una vasca da bagno con un’entrata combinata con la doccia così, se si è in grado di entrare ed uscire in sicurezza, quest’opzione adesso è disponibile per più persone. E se lo spazio del bagno è abbastanza- se state magari pianificando di allargare gli interni- allora una stanza che abbia una vasca ed un sollevatore a soffitto, o un bagno con un carrello elevatore integrato che vi trasporti dentro e fuori dall’acqua, può davvero darvi il meglio di entrambi i mondi.

Tecnologia per servizi igienici

6.clos-o-mat-palma-vitaSe pensate che un gabinetto sia semplicemente un gabinetto dovreste dare uno sguardo ai bagni tecnologicamente raffinati con risciacquo automatico e WC-bidet che offrono un lavaggio ed una asciugatura automatica eliminando l’uso della carta igienica e tutta la flessibilità e mobilità che esso comporta.

Le opzioni di controllo sono diverse a seconda del modello e del fornitore: dalle imbottiture agli scarichi con interruttore o a pedale ai telecomandi manuali o ad infrarossi. Potete anche avere una gamma di accessori su richiesta, come ad esempio appoggi imbottiti per sostenere le braccia.

Una doccia e un WC autonomi possono essere montati sul pavimento o a parete, o anche ad altezza variabile, grazie alle staffe regolabili dei servizi igienici. Se optate per un WC-bidet, quasi sempre può essere adattato al vostro WC esistente. Questi WC intelligenti richiedono una fornitura elettrica e l’acqua corrente ed è necessario prenderli in considerazione quando se ne pianifica l’installazione.

Carrelli elevatori per toilette

7.toilet-lifterE giacché stiamo parlando di servizi igienici, salire e scendere è una delle cose più difficili con cui tutti noi abbiamo a che fare più volte al giorno: il PAs classifica l attività di trasferimento dalla sedia a rotelle al WC, l’attività più stressante , questo passaggio è altresì ritenuta la principale causa di infortuni tra gli assistenti personali.

Nel mio ultimo pezzo su Disability Horizons ho scritto degli spostamenti in sicurezza utilizzando gli elevatori, pertanto non lo ripeterò qui. Esaminerò invece gli elevatori dedicati ai servizi igienici che possono aiutare chiunque non abbia la forza o la flessibilità per salire e scendere dal WC senza aiuto. Grazie a dei bracci di supporto, che possono essere tolti se non necessari, il sedile si muove su e giù e di lato in modo da facilitare la posizione seduta o in piedi, come richiesto. Sono disponibili elevatori sia a corrente che a batteria.

Che cosa volete voi dal vostro bagno accessibile?

Se il vostro bagno non è proprio l’ideale, che cosa vi piacerebbe cambiare? C’è una funzione per il bagno che sembra non essere stata ancora ideata da nessuno? Aggiungete i vostri commenti o la vostra lista dei desideri qui sotto e condivideteli con la comunità di Disability Horizons.

Di Frances Lackie

Traduzione: Giovanna Greco

Abbiamo una pagina Facebook! Metti mi piace per entrare subito a far parte della community di Disability Horizons Italia!

Hai visto un articolo particolarmente interessante, ma non è tradotto? Oppure ti piacerebbe collaborare con noi? O per qualsiasi altra cosa, contattami a elena@disabilityhorizons.com e cercherò di farlo al più presto.

Ti è piaciuto questo articolo? Perché non lo leggi anche in lingua originale? 😉

You might also like

Stile di vita 0 Comments

Concorsi di bellezza per disabili: perchè non ne sentiamo parlare?

Sai che gli Stati Uniti hanno ospitato per diversi anni dei concorsi di bellezza per persone con disabilità? Ad oggi, sono stati organizzati tanti eventi supportati dalle migliori intenzioni che

Stile di vita 0 Comments

La verità sull’essere disabili… o come ci si sente ad essere un outsider

Il seguente articolo è un estratto del libro di George Baker “The Adversity Edge: Ovvero Come Ottenere La Vita Dei Tuoi Sogni Trasformando La Merda In Zucchero..” . Sai come

Stile di vita 0 Comments

10 ragioni per amare la propria disabilità

I commenti negativi sulla disabilità sono fin troppo comuni. Così abbiamo deciso di ribaltare questa argomentazione chiedendo a una delle nostre affezionate scrittrici, Lorraine Howard, che soffre di Atrofia Muscolare