Le 5 città più accessibili (se usi la carrozzina)

Le 5 città più accessibili (se usi la carrozzina)

Con il bel tempo e l’estate in arrivo è il momento di pianificare la vostra vacanza. Così, per aiutarvi ad organizzarla, abbiamo chiesto a Susie, che gestisce le recensioni sui viaggi in carrozzina del sito web wheelchairworld.org, di farci una carrellata delle prime cinque città da visitare se si utilizza una sedia a rotelle.

Sappiamo tutti che, anche se in molti paesi l’accessibilità è legge, la sua attuazione può essere incoerente e debole. Significa che l’accessibilità è spesso concessa solo ad alcuni edifici governativi.

Mentre alcuni paesi hanno buoni livelli complessivi di accessibilità (il Regno Unito e gli Stati Uniti ne sono un esempio), l’accessibilità in un luogo non garantisce che ci sarà lo stesso standard in un altro luogo di quello stesso Paese. Per esempio, se visitate la Catalonia in Spagna troverete grandi città accessibili come Barcellona e Valencia. Ma questa non è una garanzia generale valida per tutte le città della Spagna.

Inoltre, la valutazione di accessibilità potrebbe non essere la stessa in tutti i luoghi. Ad esempio, alcuni dei vincitori dell’ Access City Award hanno ottenuto il riconoscimento perché hanno apportato miglioramenti alla vita dei residenti disabili, non necessariamente dei visitatori.

In aggiunta a ciò, ci sono vari elementi che rendono buona l’accessibilità. Disabilità diverse hanno requisiti diversi, quindi un luogo potrebbe essere accessibile a qualcuno con problemi di udito, ma non ad una persona in sedia a rotelle.

Essendo io stessa in carrozzina, e avendo realizzato negli ultimi anni delle recensioni sui viaggi in sedia a rotelle sul sito wheelchairworld.org, conosco bene quali sono le cose importanti da ricercare in una destinazione.

Cosa rende un luogo accessibile per una persona in carrozzina?

  • Marciapiedi accessibili diffusi, con pedane/livelli di accesso alle zone centrali.
  • Trasporti pubblici con accesso per le sedie a rotelle.
  • Abbondanza di toilette per disabili.
  • Caffè, bar e ristoranti accessibili.
  • Musei ed altri luoghi di interesse accessibili.
  • Varietà di alloggi che offrano camere accessibili e adattate.
  • Buone risorse disponibili presso gli uffici del turismo, come le mappe di accesso.
  • Possibilità di prendere in prestito / affittare attrezzature accessibili.
  • Disponibilità regolare di taxi accessibili.

Top 5 delle città accessibili

Quindi, prendendo in considerazione tutti questi elementi, ho deciso di approfondire le recensioni su wheelchairworld.org, filtrare altri blog di viaggio e raccogliere le mie esperienze personali per trovare le prime 5 città accessibili per gli utenti in sedia a rotelle.

  1. Berlino, Germania

Berlino è una città moderna, il che significa che la sua accessibilità è più o meno buona di per sé. Ha un’ampia offerta di attrazioni culturali che vanno dall’Isola dei musei, patrimonio mondiale dell’UNESCO, alle rovine storiche di Checkpoint Charlie e del Muro di Berlino. Molte delle attrazioni sono accessibili in sedia a rotelle, così come la maggior parte dei musei.

Ma non finisce qui. In tutta la città i marciapiedi permettono facilmente di andare in giro agli utenti in carrozzina, il trasporto pubblico è accessibile e c’è una buona varietà di opzioni di alloggio accessibile.

Ci sono tonnellate di ottime recensioni su wheelchair travel.org. In particolare io amo le sue guide della città perché sono davvero complete.

Vale la pena dare un’occhiata anche a Wheelmap.org. Si tratta di un sito in evoluzione basato sulle recensioni degli utenti che contiene descrizioni dettagliate di Berlino e dintorni. Quando si visualizza la mappa per la prima volta sarà in tedesco, ma non temete: è possibile modificare facilmente la lingua utilizzando il menu a tendina in alto a destra.

Ci sono numerose possibilità di alloggio accessibile su Accomable e Blue Badge Style.

  1. Barcellona, Spagna

Barcellona è una destinazione turistica molto popolare ed ha fatto grandi sforzi per rendere l’accessibilità una costante in tutta la città. C’è un numero significativo di persone in carrozzina che vive in città – ho anche sentito parlare di due disabili su sedia a rotelle che si sono trasferiti a Barcellona perché è una città tanto accessibile!

Mentre i marciapiedi ed i trasporti pubblici sono accessibili in sedia a rotelle (tutti gli autobus e la stragrande maggioranza delle stazioni della metropolitana), sono le strutture aggiuntive per gli utenti su sedia a rotelle che portano davvero Barcellona al livello successivo. In particolare, c’è una spiaggia cittadina ideale per chi è in carrozzina. Ha passaggi per le sedie a rotelle per l’accesso in acqua, una gru di sollevamento, cabine adeguate ed anche un programma di assistenza in cui i bagnini supportano gli utenti in carrozzina per entrare nell’acqua.

Ci sono anche un sacco di cose da vedere in tutta Barcellona, come l’imponente Sagrada Familia di Gaudi e il Parco Güell di cui non tutti gli elementi sono accessibili in sedia a rotelle, ma si può sicuramente godere di una buona vista di queste impressionanti opere d’arte e d’architettura. Ci sono anche diverse costruzioni di Gaudi in città che possono essere ammirate dalla strada.

Su wheelchairworld.org  potrete trovare numerose recensioni di utenti in sedia a rotelle, incluse le informazioni sugli hotel in cui raccomandano di fermarsi ( e anche di non fermarsi). Se state cercando opzioni di ristorazione, andate su Accomable.

Ho trovato anche un bellissimo sito chiamato lameblacklamb.com, uno dei tanti siti di recensioni di persone in sedia a rotelle che vivono in città con informazioni utili sull’accessibilità dei bar e dei pub a Barcellona.

  1. Lubiana, Slovenia

Mentre Lubiana non ha molte toilette per disabili (e nemmeno un numero sufficiente: ne ho trovato solo uno quando ero lì, situato in un posto vicino all’ufficio turistico che non è immediatamente visibile!), il centro storico è degno di nota per essere eccezionalmente accessibile: l’intera area è pedonale e ha un livello di accesso. Grazie al buon clima, la maggioranza dei ristoranti dispone di zone salotto esterne, rese quasi del tutto accessibili agli utenti in sedia a rotelle.

Quando ho visitato la città, sono stata al City Hotel, che è abbastanza centrale. Aveva un’enorme camera accessibile ed adattata con due bagni. C’è anche un bagno adattato nella zona principale dell’hotel, che è veramente utile se si desidera solo fare un salto per usare il gabinetto.

Il Castello di Lubiana è molto accessibile in sedia a rotelle, ad eccezione di alcuni punti per vedere il panorama in cima alle piccole torri, che possono essere raggiunte solo con le scale. Tuttavia, è possibile avere una splendida vista sulla città anche da altri luoghi intorno al castello e dai giardini.

Per arrivare al castello c’è una ferrovia accessibile in sedia a rotelle. In cima c’è un toilette per disabili, anche se quando sono stata lì ho dovuto chiedere a qualcuno di aprire la porta dell’area dove si trova la toilette per disabili, in quanto non è disponibile al pubblico.

Oltre al castello, tutto il resto si trova nella zona principale di accesso. Ho visitato un mercato e ho anche fatto un giro in barca su e giù per il fiume. Tuttavia, non era un giro in barca accessibile in sedia a rotelle e non ho potuto vedere alcune cose che non erano nella visuale di chi era a bordo in carrozzina. Ad essere onesti, è stato molto difficile salire e scendere dalla barca e posso dire che, sinceramente, non credo ne valga la pena!

  1. Sidney, Australia

Sydney è un’altra città abbastanza moderna con un alto livello di turismo e ottimi servizi di accessibilità per tutto. Ho letto innumerevoli recensioni della città di utenti in sedia a rotelle che parlano di come sia accessibile.

Secondo il blog Have Wheelchair Will Travel, Bondi Beach è ideale per gli utenti in carrozzina in quanto dispone di una sedia a rotelle in spiaggia che è possibile prendere in prestito. Per averla basta chiedere a uno dei bagnini che la portano da una rampa accessibile fino alla spiaggia in modo da potervi trasferire.

La famosa Opera House di Sydney e la zona del porto di Harbour hanno una buona accessibilità. Guardate le immagini su WheelchairExplorer Instagram per rassicurarvi sulla loro accessibilità! Vale la pena dare un’occhiata anche a Clickability,una nuova directory australiana di servizi per disabili che dispone di valutazioni e recensioni di persone che effettivamente utilizzano i servizi. Have Wheelchair Will Travel è un altro ottimo sito per dare un’occhiata alle numerose ottime recensioni su Sidney.

  1. San Diego, USA

La legge americana sulla disabilità fa sì che la maggior parte delle città in tutti gli Stati Uniti abbiano ragionevolmente una buona accessibilità. La maggior parte delle città è molto moderna, quindi l’accessibilità è stata presa in considerazione sin dall’inizio.

Per i visitatori in sedia a rotelle, la California e San Diego sembrano essere le località più popolari tra le recensioni che ho letto. Anche se San Francisco è molto collinare, ottiene alcune buone recensioni da utenti in sedia a rotelle.

Per esempio,  Wheelchairtravel.org dice:

“San Francisco riceve un’ottima valutazione nel nostro punteggio di accessibilità. Questo riconoscimento è dovuto in gran parte all’accessibilità generale delle reti di trasporto pubblico della Bay Area e delle eccellenti sistemazioni disponibili nelle attrazioni turistiche.  Gli utenti in carrozzina possono prendere treni, autobus della città e la maggior parte delle automobili di strada senza dover lasciare il comfort della loro sedia. Queste stesse persone possono facilmente accedere al Golden Gate Bridge, all’isola di Alcatraz e ai traghetti con la propria sedia a rotelle. San Francisco vanta un senso culturale di inclusione per tutte le persone, a prescindere dalla capacità fisica, e questo viene espresso in tutte le cose: le sistemazioni disponibili in alberghi, i musei, i ristoranti e gli altri luoghi pubblici.”

A San Diego, Ocean Beach, Mission Beach (dove hanno anche sedie a rotelle motorizzate), Pacific Beach e La Jolla Shores, tutti offrono spiagge accessibili con sedie a rotelle disponibili per i visitatori. Si possono trovare gli stessi servizi anche in altre spiagge degli Stati Uniti e nella Playa del Carmen in Messico.

Altri luoghi accessibili da visitare

Durante la mia ricerca, ho incontrato molte altre meraviglie che ritenevo valesse la pena menzionare.

Ci sono anche dei premi per viaggi accessibili come:

Molto dipende dalle necessità di ciascuno, ma queste città sono le località più frequentemente indicate per una buona accessibilità in carrozzina. Come mi ha detto un amico di recente: “L’accessibilità sta attraversando un buon momento e le cose migliorano sempre più.” Così, mentre in qualità di persone su sedia a rotelle sarete ben consapevoli delle difficoltà e delle sfide che costellano regolarmente le nostre vite, sempre più città stanno diventando più accessibili dal momento che il mondo ne sta prendendo coscienza.

Di Susie

Rielaborazione a cura di Giovanna Greco

Mettiti in contatto con noi messaggiandoci su Facebook, tweettandoci @DHorizons, inviandoci una mail a editor@disabilityhorizons.com o lasciandoci un commento qui sotto.

Abbiamo una pagina Facebook ! Metti mi piace per entrare subito a far parte della community di Disability Horizons Italia!

Ti è piaciuto questo articolo? Perché non lo leggi anche in lingua originale?

Hai visto un articolo particolarmente interessante, ma non è tradotto? Oppure ti piacerebbe collaborare con noi? O per qualsiasi altra cosa, contattami a elena@disabilityhorizons.com e cercherò di farlo al più presto.

 

 

You might also like

Viaggi 0 Comments

4 route oltremare: un Erasmus “originale”

Una strada. Di quelle che nell’immaginario collettivo sono le strade americane, o dell’Australia, o ancora dell’Est Europa. Strade, insomma, dove gli spazi dell’intorno sono tendenti all’infinito e all’orizzonte, il nulla.

Viaggi 0 Comments

Dritte per viaggiare con una disabilità

Se hai una disabilità, viaggiare non è quasi mai semplice. Per questo abbiamo coinvolto Carrie-Ann Lightley di Tourism for All, che ci porta una serie di articoli per aiutarti a

Viaggi 0 Comments

Benvenuti nella città magica: Miami in carrozzina

A Lorinda Gonzalez è stata diagnosticata l’Atrofia Muscolare Spinale all’età di tre anni e utilizza una carrozzina elettrica per muoversi da quando ne ha nove. Lorinda ha conseguito una laurea